PARALIMPIADI 2016

Una giornata indimenticabile per il triathlon italiano: a Fort Copacabana, nella terza giornata delle Paralimpiadi di Rio 2016, arrivano due storiche medaglie azzurre, un inedito assoluto in questa specialità. La prima è d’argento e la conquista Michele Ferrarin nella categoria Pt2, dietro al britannico Lewis e davanti al marocchino Lahna. La seconda, di bronzo, la mette al collo Giovanni Achenza tra i Pt1, alle spalle degli olandesi Plat e Schipper.

Ferrarin, 35 anni originario di Verona, taglia per secondo il traguardo nella categoria Pt2 dopo 750 metri di nuoto, 22.280 km in sella alla bicicletta e 5 km di corsa, quando il cronometro segnava 1h12’30”: davanti a lui solo il britannico Lewis, in grado di chiudere in 1h 11’49”. “E’ un sogno essere su questo podio – sono le prime parole nel post gara -. Ti ripaga di anni e anni di sacrifici”.

Ma la memorabile giornata per il triathlon azzurro prosegue con lo splendido bronzo di Achenza tra i Pt1: nella gara che prevede 750 metri a nuoto, 20 chilometri di ciclismo e 5 km di corsa o sedia a rotelle, il sardo confeziona uno splendido 1h01’45” dietro alla coppia orange Plat (59’31”) e Schipper (1h01’30”).

 

Fonte: Sport Mediaset

About the Author

By ines.quid / Editor on Set 10, 2016